Category Archives: Recensioni

IMG_3216

I Ristoranti d’Italia 2015

Anche quest anno la prestigiosa guida de L’Espresso riservata ai migliori locali d’Italia ha dedicato una lusinghiera recensione al nostro ristorante.

Un’antica dimora storica di rara bellezza col giardino all’italiana e una cucina tradizionale non priva di sprazzi d’ironia come nel “cremoso” di Mortadella di Prato, una spuma su pane ai cinque cereali che ricorda il panino botturiano.

Complessi i cappellacci di bufala con “tagliatelle” di calamari e crema di peperoni rossi fumé, più semplici ma rigorosi; il fritto toscano (agnello, pollo e coniglio) o il galletto al mattone, tra i secondi.

Cantina perlopiù nazionale, conto sui 35 Euro.

gambero_rosso

Recensione GAMBERO ROSSO “Guida Ristoranti d’Italia 2010″

Il fascino di questa bella villa sulle prime colline pratesi giustifica il largo spazio che qui hanno cerimonie e banchetti. In questo caso però, oltre a una gradevole sala interna e a un curato giardino (bonus), troverete una cucina solida e gustosa, con una bella mano sia sulle specialità regionali che sulle proposte marinare.

Ci riferiamo ad esempio al raviolo di pasta matta ripieno di ricotta del pastore, nipitella e porcini, una sorta di gustoso calzone che arriva come antipasto, o agli gnocchi “rossi di vino” con asparagi e cialda di parmigiano croccante, in cui la sapidità del formaggio trova un suo equilibrio grazie alla dolcezza dell’asparago.

Tra i secondi oltre al tradizionalissimo gran fritto di coniglio, galletto e verdure di stagione, troverete più proposte di mare, come il filetto di branzino su tortino di patate alla salvia e pomodorino all’origano, oppure le carni alla griglia.

Carta dei vini ben compilata, con largo spazio ai bianchi, ricarichi elevati sulle etichette di pregio, ma diverse bottiglie dal buon rapporto qualità prezzo.

C’è anche la carta delle birre.

Servizio tutto al femminile, garbato ed efficiente.

Punteggio: 74

gambero-rosso-2008

Recensione GAMBERO ROSSO “Guida Ristoranti d’Italia 2009″

Un’antica casa nobiliare, circondata da un bellissimo parco, è il teatro ideale per una sosta in assoluto relax.

A dispetto dei numerosi coperti, il servizio si muove con puntualità e garbo, sia nelle austere sale interne, sia nel delizioso dehors estivo.

Il menù si divide tra piatti toscani (con una linea di cucina decisamente valida, che va dai salumi alle pappardelle con il sugo di papera, al fritto toscano di coniglio, pollo e verdure) e marinari.
Tra questi ultimi, il grande piatto di pesce crudo, gli spaghettini agli scampi con pomodorini e basilico, la rana pescatrice in guazzetto.

Punteggio:72

Bonus per il fascino dell’ambiente.

ristoranti-1

Recensione GAMBERO ROSSO “Guida Ristoranti d’Italia 2008″

Ci si imbatte nella Limonaia costeggiando colline e uliveti della campagna pratese fino a raggiungere Villa Rospigliosi, complesso cinquecentesco voluto da Papa Clemente IX e concepito dalla bottega del Bernini: in questo contesto, circondato da un agrumeto secolare, nasce il ristorante della Limonaia, cucina toscana solida e ragionata che non disdegna un pizzico di curiosità creativa:
Il tagliere di salumi è un antipasto imperdibile.

A seguire, un classico come la ribollita oppure i deliziosi tortelli di patate al ragù di piccione.

Difficile scegliere il secondo piatto , vista l’ampia offerta
Consigliabili la fiorentina, il peposo, la sella di coniglio
Dolce conclusione affidata a un millefoglie di crema chantilly e cioccolato amaro

Dalla lista dei vini si apprezzano molto l’onestà dei ricarichi e la possibilità dí abbinamenti importanti con le ottime carni proposte.